I capelli devono sempre essere perfetti in ogni occasione ed è per questo che oggi giorno anche gli uomini sono soliti utilizzare le tinte. In commercio sappiamo esistere: la tinta senza ammoniaca e con ammoniaca o persino naturale. E’ difficile scegliere quella migliore quindi vediamo insieme le differenze.

Tinta senza ammoniaca oppure tinta con ammoniaca

Anche se può far male l’ammoniaca è l’elemento base che consente di decolorare e ricolorare il capello sino alla radice. La tinta con ammoniaca è ideale per chi sceglie di cambiare il proprio colore di capelli drasticamente (es. da bruno a biondo oppure se si vogliono coprire i capelli bianchi) mentre la tinta senza ammoniaca è meno aggressiva ed utilizza elementi chimici ossidanti per fissare il colore.

Andando nei supermercati è possibile trovare con facilità le tinte con ammoniaca e persino quando si va dal parrucchiere: per riconoscerle basta sicuramente l’odore molto forte. Questa tipologia è sconsigliata in gravidanza perché la pelle della donna, tra cui anche il cuoio capelluto, diventa più sensibile.

Anche la tinta senza ammoniaca la si può reperire facilmente: di solito con olii di frutta oppure con olio d’Argan. Questo prodotto utilizza un mix di crema ossidante e colorante, ma risultano più “delicate”; infatti anche le donne in gravidanza possono farle. Oggi giorno molte più persone hanno sviluppato una particolare sensibilità all’ammoniaca tanto che alcuni parrucchieri le utilizzano.

In ultimo ma non mano importante troviamo anche le tinte naturali, reperibili in erboristeria o in negozi specializzati. Ideali per chi ha un cuoio capelluto molto sensibile o chi non vuole aggredire troppo i capelli senza rinunciare a colorarli. Purtroppo in italia sono poco utilizzate in quanto non hanno una durata longeva.

Una via di mezzo ideale sarebbe quindi scegliere la tinta senza ammoniaca: colora i capelli senza danneggiarli. Non bisogna esagerare con le tinte perché se fatte di frequenza potrebbero iniziare a dare dei problemi ed è per questo che l’ideale sarebbe optare per una meno aggressiva, ma allo stesso tempo efficacie.